Nikolai Fluck, NFI Ingenieure AG

Nikolai Fluck, NFI Ingenieure AG

"In caso di errore una piattaforma fornisce un immenso supporto, poiché si può scoprire subito dove questo errore si è verificato. Inoltre sulla piattaforma i piani risultano sempre visibili nella loro versione più aggiornata, e ciò previene gli errori che si commettono lavorando sulla base di piani obsoleti. Anche nel caso in cui si carichi un piano sbagliato, ce se ne accorge molto semplicemente."

Da quando lavorate con Olmero?
Lavoriamo con Olmero dal 2013. All’epoca un’impresa totale chiese l’utilizzo della piattaforma come precondizione per la realizzazione di un progetto. 

Come è stato lavorare con una piattaforma del genere? 
Avevamo già lavorato in precedenza con piattaforme del genere e ogni volta dovevamo ricominciare tutto da capo. Spesso un limite dei progettisti è quello di impiegare tante piattaforme diverse. Lo stato delle versioni* di Olmero era qualcosa che fino ad allora non conoscevamo.

*Ogni piano dispone della sua propria cronologia e viene sempre visualizzato soltanto il piano con l’Index più alto. Le versioni precedenti dei piani si trovano in background. 

Da allora avete iniziato ad utilizzare regolarmente la nostra piattaforma. Come avete integrato Olmero nei vostri processi?
Poiché lavoriamo in base alle certificazioni ISO, utilizziamo la piattaforma per la messa in sicurezza dei processi di invio di piani e documenti. Prima della collaborazione con Olmero utilizzavamo una tabella Excel, in cui ogni dipendente doveva inserire manualmente quali piani e in quale numero andassero inviati a chi. Volevamo ottimizzare questo processo e cercavamo quindi un sistema con archiviazione dei documenti centralizzata. Inoltre una cosa che ci viene molto incontro è la possibilità di poter subito stampare i piani con Olmero. 

Quali sono gli svantaggi che individuate nel lavorare senza una piattaforma di progetto?
In un vecchio progetto all’inizio si era deciso di non utilizzare una piattaforma. Tale decisione è stata quasi immediatamente ribaltata ed è stato introdotto l’utilizzo di una piattaforma. Senza piattaforma si complica tutto il processo, visto che semplicemente non si ha una panoramica su chi ha spedito quali piani a chi, non si sa se sono stati spediti piani non aggiornati e non si può essere sicuri che tutte le e-mail siano state ricevute.
In caso di errore una piattaforma fornisce un immenso supporto, poiché si può scoprire subito dove questo errore si è verificato. Inoltre sulla piattaforma i piani risultano sempre visibili nella loro versione più aggiornata, e ciò previene gli errori che si commettono lavorando sulla base di piani obsoleti. Anche nel caso in cui si carichi un piano sbagliato, ce se ne accorge molto semplicemente. 

Come utilizzate la piattaforma? 
Per i nostri progetti interni ci basiamo sempre sulla piattaforma Olmero, utilizzandola soprattutto per la spedizione dei piani. Nella maggior parte dei progetti esterni abbiamo comunque una voce in capitolo su quale piattaforma utilizzare. 

Quali fattori vi hanno convinto ad utilizzare Olmero?
Dopo il primo utilizzo ci siamo riuniti con la nostra consulente per i clienti Klara Horvath e abbiamo elaborato un’idea per i cosiddetti metadati*. Ciò ci ha permesso di capire che grazie alla comprensibilità della spedizione dei piani avremmo potuto sostituire il nostro sistema Excel con la piattaforma. 
Quando abbiamo ricevuto anche una reazione molto positiva da parte dei nostri dipendenti, abbiamo iniziato con i nostri progetti.

*I metadati sono caratteristiche di un piano quali ad esempio Ambito di competenza, Livello, Fase di costruzione, Stato, etc.

Cosa rende vantaggioso l’utilizzo dell’ambito di progetto?
Io credo che un ambito di progetto possa risultare proficuo solo se lo si utilizza. E credo che lo si utilizzi soltanto se è semplice da usare. Anche con Olmero non sempre è tutto quanto semplicissimo, ma con una breve discussione di squadra si può sempre trovare una soluzione e rimuovere qualsiasi dubbio. 

In ogni progetto vengono utilizzati dei metadati che vengono scelti nel momento in cui si carica un nuovo piano. Quali sono i metadati che utilizzate voi?
Noi lavoriamo con i metadati «Ambito di competenza», «Index» e «Tipo di piano». Li abbiamo configurati in base alle nostre specifiche esigenze e possono essere adattati o ampliati per i singoli progetti in caso di necessità. Per la maggior parte lavoriamo con gli stessi sistemi di metadati, per mantenere agile la procedura di inserimento e risparmiare ai dipendenti il carico di lavoro necessario per effettuare inserimenti inutili. Utilizzando un sistema ricorrente si verificano anche meno errori. 

In che misura utilizzate Olmero come strumento di controllo?
Utilizziamo Olmero anche per poter tracciare quando è stato caricato un piano e a chi è stato spedito. L’accesso al sistema da qualsiasi dispositivo è sicuramente molto pratico. Se ad esempio ci si trova in riunione e a qualcuno serve un piano, posso inviarglielo direttamente dal mio computer o dal mio tablet attraverso la piattaforma. 

Avete già lavorato anche con altri prodotti Olmero?
In un progetto abbiamo lavorato su incarico dell’impresa totale con la gestione difetti. Durante i lavori in cantiere con la app di Olmero potevamo rilevare pendenze e scattare foto e inviarle immediatamente. Tutto funzionava quindi in maniera molto efficiente. 

Come sono le vostre esperienze con il Repro Service di Olmero?
I piani destinati a terzi o quelli per cui non abbiamo il tempo di procedere da soli alla stampa, li facciamo stampare e spedire dal Repro Service di Olmero. Ordiniamo direttamente attraverso la piattaforma anche grandi quantità di piani. Se si ordinano i piani al mattino, li abbiamo a disposizione tramite corriere il giorno stesso.
 

Wir beraten Sie gerne